Como, in stazione disabili costretti ad attraversare i binari | laRegione.ch

2021-12-15 07:32:44 By : Ms. Yolanda Bai

C'è chi pensa che sia una maledizione che gli ascensori delle stazioni ferroviarie di Como San Giovanni e Como Camerlata siano fuori servizio. Quelli del principale aeroporto del capoluogo lariano lo sono da oltre due anni, mentre quelli della nuova unica stazione lo sono sempre stati. Infatti dal 13 giugno, giorno in cui è stato inaugurato l'atteso nuovo aeroporto, gli ascensori del cavalcavia non sono mai stati in funzione, per cui una persona in sedia a rotelle o una mamma con passeggino non possono passare davanti a una fila. ferrovia all'altro. La nuova stazione consente ai viaggiatori di spostarsi dai treni della linea Como-Saronno-Milano ai treni della linea Chiasso-Milano. Passare da una riga all'altra, ma non per tutti. Non è per chi ha difficoltà motorie.

La musica non cambia alla stazione di Como San Giovanni. Qui gli ascensori sono fuori servizio da oltre due anni, a causa di alcuni lavori di adeguamento alla normativa, afferma Rete Ferrovie Italiane, braccio operativo delle Ferrovie dello Stato. A Como San Giovanni i passeggeri devono utilizzare le scale per raggiungere i binari 4 e 6. E perché viaggi in sedia a rotelle o hai difficoltà motorie? Alla domanda risponde una nostra lettrice comasca che ci ha inviato una mail nella speranza che un articolo possa “contribuire a garantire un servizio (ma anche un diritto) a chi, come me, ormai da troppo tempo lo nega” . Quindi la risposta alla domanda: "L'unica soluzione che mi viene data è chiamare l'assistenza che consiste in ferrovieri che mi aiutano ad attraversare i binari". Ma non è molto proibito perché pericoloso? "Certo che lo è, ma non c'è alternativa." Fino a quando continuerà questa situazione? Solo all'inizio del 2022 si saprà se e quando l'ascensore verrà riattivato. Sul fronte della stazione unica di Como Camerlata si segnala che sono iniziati da pochi giorni i lavori per la realizzazione dell'ampio parcheggio con oltre 280 posti auto, posti coperti per biciclette e capolinea di quattro linee urbane ed extraurbane giorni fa la costruzione è affidata a Palazzo Cernezzi: un progetto da 3 milioni di euro interamente finanziato dalla Regione Lombardia. I lavori saranno ultimati entro la fine di febbraio del prossimo anno.